Lotic – Agitations (Mucchio Selvaggio)

La linea di confine tra mixtape, EP e LP si sta facendo sempre più sottile. Agitations viene presentato come un mixtape, ma a differenza di Damsel In Distress, la straordinaria traccia unica dello scorso anno, non viene relegato al solo Soundcloud e arriva con la coesione tipica di un album. Eppure questi 23 minuti sembrano più la prosecuzione di Heterocetera, l’EP con cui catturò l’attenzione di critici e club kids al di fuori di Berlino. Qui Lotic ha trovato la sua casa, un circuito di serate in cui l’audience è pronta ad accettare un’idea di club music che “ancora non esiste”. Il tipo di sperimentazione offbeat della sua elettronica difforme e stridente, come quella dell’amico Arca, porta in pista quelli che fino a pochi anni fa rimanevano vezzi accademici. Se il pezzo forte di Damsel era un terrorizzante remix di un live di Drunk In Love, con tanto di censura della CBS alle parolacce di Beyoncé, qui Lotic si concentra sulle sue creazioni, che, dice, funzionano da contrattacco alle insofferenze del pubblico bianco e testosteronico incontrato in giro per il mondo. Di conseguenza si concede poco spazio ai BPM (Bravado) e i rari sample vocali vengono intrappolati tra sirene e arpeggi che giocano a sovrastare midrange e linee di basso. Quando non funziona come mero invito al masochismo, Agitations conferma un talento in fieri.

Vote: 7.5

Published on Il Mucchio Selvaggio n.  737 / December 2015 (print and digital)

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s